Presse idrauliche

Progettazione e costruzione presse idrauliche da progetto

Sono molte le aziende e le realtà industriali operanti non solo nel settore della lavorazione dei metalli che impiegano presse idrauliche per la produzione di componenti e parti per utensileria, biciclette e motocicli, industria auto, elettrodomestici e componenti elettronici.
Per la fornitura di presse idrauliche di qualunque tipologia, anche realizzate da progetto, potete rivolgervi a Benelli Spa, azienda di Torino, leader del settore a livello internazionale. L’azienda offre una gamma completa di presse idrauliche e meccaniche sia nuove che usate, revisionate e trasformate in base alle specifiche esigenze del cliente.

La flessibilità dei vari reparti produttivi, il costante aggiornamento del parco macchine e la capacità di mantenersi sempre al passo con i tempi e le innovazioni tecnologiche, consentono all’ufficio progettazione dell’azienda torinese, composto da ingegneri e tecnici qualificati, di offrire soluzioni per ogni esigenza.
Le linee di produzione di Benelli Spa comprendono:

La storia della Emanuel

EMANUEL La nascita del marchio Emanuel risale al 1899, quando Giovanni Emanuel abbandonò i campi della nativa Robella Monferrato per la città di Torino. Inizialmente impegnata nel settore delle riparazioni di macchine agricole, amplia in seguito le sue attività entrando nell’indotto nella neonata industria automobilistica. Dagli anni ‘70 iniziò a costruire presse per il settore automotive, elettrodomestico, per il mercato domestico ed estero. Negli anni ‘80, la creazione di un reparto di ricerca e sviluppo consentì nuovi studi sulla fluidodinamica. L’esportazione all’estero è proseguita fino agli anni ‘90: in questo periodo trova pieno sviluppo sia la strategia tecnica con innovative linee di prodotto, sia la strategia commerciale proiettando l’azienda, attraverso l’esportazione nei principali paesi industrializzati, in una dimensione internazionale. Dal 2007 è stata acquisita da BENELLI SPA e ritorna a Torino una delle storiche aziende subalpine.

Share by: